Bregnano, il chiosco al Comune  Ma è sommerso dai debiti
Il chiosco dove c’era il Blue Moon bar dichiarato fallito dal tribunale

Bregnano, il chiosco al Comune

Ma è sommerso dai debiti

Sulla prossima gestione pende un’ipoteca da 270mila euro

Dopo due anni di chiusura le chiavi del chiosco tornano al Comune di Bregnano: è pronto un bando, ma sulla nuova gestione penderanno come una spada di Damocle 270mila euro di ipoteca.

Alla fine del 2016 il bar tutto di vetro accanto al centro civico ha chiuso i battenti: il Blue Moon infatti era sommerso dai debiti ed è stato dichiarato fallito dal tribunale di Como.

Il suolo però è pubblico, nel 2009 una sfortunata gara comunale aperta nei giorni delle feste di Natale aveva dato in concessione per quarant’anni la struttura a chi l’avesse costruita in cambio di un affitto molto basso, 83 euro al mese. Concluso il procedimento per il fallimento dunque, il chiosco è tornato nelle mani del Comune.

L’amministrazione però nel pacchetto si è ritrovata anche tutti i debiti cumulati dai vecchi gestori.

«Il tribunale fallimentare ci restituisce l’immobile – spiega l’assessore Edoardo Mastice – il chiosco però è gravato dall’ipoteca, circa 270mila euro. Ovviamente il Comune non può e non ha intenzione di accollarsi un simile debito. Il nostro obiettivo è aprire a breve un bando per cercare dei nuovi gestori. Offrendo un canone d’affitto molto basso, conveniente, con un contratto di lungo periodo, dodici anni almeno per riuscire a spalmare al meglio gli sforzi. L’offerta con la pigione più elevata si aggiudicherà il chiosco, ci stanno contattando diversi interessati. Riavremo così il bar accanto al centro polifunzionale e potremo garantire decoro, pulizia oltre a un servizio importante per la cittadinanza».


© RIPRODUZIONE RISERVATA