Caos per lo sconto benzina  Ora la tessera funziona
Sconti variabili a seconda della distanza dal confine

Caos per lo sconto benzina

Ora la tessera funziona

Sistemati i problemi informatici che creavano problemi all’utilizzo delle nuove carte dei servizi inviate da Roma

Per mesi i comaschi che avevano ricevuto la nuova carta servizi nazionale e volevano utilizzarla per ottenere lo sconto benzina, hanno riscontrato problemi e anomalie. I guai, però, da quanto sembra, sono archiviati e la nuova tessera funziona. I pos sono stati aggiornati e tutti i cittadini beneficiari del bonus potranno quindi usufruire dello sconto carburanti utilizzando le nuove tessere sanitarie senza incorrere nei problemi tecnici aveva messo in difficoltà sia i gestori che gli automobilisti. Il sistema funzionerà anche con le tessere vecchie non ancora scadute. «Un lavoro di sinergia tra gli uffici di Regione Lombardia ha fatto sì che il problema tecnico legato alla lettura della Carta sconto carburante venisse risolto in tempi brevi» ha fatto sapere Daniela Maroni, consigliere regionale e referente di Confcommercio per gli impianti di carburante dicendo che adesso «sia i distributori che i cittadini potranno continuare le normali operazioni per l’ottenimento dello sconto previsto».Maroni ha anche chiarito che i disservizi non erano legati a un problema di Regione Lombardia. «Il problema legato al servizio di lettura delle carte sconto aveva mandato in crisi il sistema e gli utenti, in quell’occasione, hanno riscontrato diverse difficoltà nella lettura del micro cip. Si è trattato di un disservizio non legato alla volontà di Regione Lombardia, ma una questione puramente tecnica. Oggi tutto è tornato alla normalità. Come avevo spiegato, ci siamo trovati di fronte a una incompatibilità a livello hardware fra le nuove carte prodotte e distribuite dal fornitore del ministero dell’Economia e delle Finanze e alcuni dispositivi pos».


© RIPRODUZIONE RISERVATA