Cinque casi Covid al Sant’Anna: in tre reparti niente visite parenti

La pandemia Preoccupa anche il rischio di un ritorno del virus con l’arrivo dei primi freddi tra ottobre e novembre

Cinque casi Covid al Sant’Anna: in tre reparti niente visite parenti
Isolamento per 36 pazienti

Covid: pazienti positivi al Sant’Anna, stop alle visite nei reparti di Oncologia, Nefrologia e Neurologia. L’Asst Lariana fa sapere che sono state sospese le visite ai pazienti nella degenza Medica 2 perché «a seguito degli screening periodici che vengono promossi, cinque pazienti sono risultati positivi al Covid. Complessivamente, in tutta l’area sono 36 i pazienti ricoverati». Dunque sono necessarie le consuete misure di precauzione, di isolamento e sanificazione. «Pur consapevoli del disagio – scrive l’Asst - il provvedimento è un atto dovuto a tutela dei pazienti, del personale e dei visitatori stessi. Con l’occasione si rinnova altresì l’invito al rispetto delle norme di comportamento che tuttora permangono all’interno dei presidi ospedalieri in relazione al Covid». Quindi mascherina, distanza e igiene.

Oltre a queste regole l’arma più importante per difenderci dal Covid è la vaccinazione, è bene concludere il ciclo a maggior ragione in vista dell’arrivo dell’autunno. Le quarte dosi sono raccomandate soprattutto alla popolazione più fragili e anziana.

Ieri peraltro il tasso di positività è tornato a salire in Lombardia, al 14%. Segno che la circolazione del virus è ancora molto presente. Sono 203 i positivi tracciati nella provincia di Como. Non ci sono per fortuna conseguenze sul sistema ospedaliero, nell’area medica della rete lombarda sono sempre meno di 500 i pazienti, sono pochissimi ormai i letti occupati nelle terapie intensive. Solo nove i decessi comunicati ieri in Lombardia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA