Como, centro storico blindato  per “Murder mistery”
Passaggio vietato in una parte della città murata

Como, centro storico blindato

per “Murder mistery”

Un mercatino da via Vittorio Emanuele al museo. Transenne e qualche polemica: oggi i ciak con la Aniston

Ciak, si gira. Come per magia, il centro di Como si trasforma in un grande set cinematografico all’aperto e dopo settimane di attesa, da oggi finalmente si alza il sipario. È tutto pronto per le riprese del film “Murder Mystery” che, a partire da questa mattina, occuperanno parte del centro storico comasco per poi spostarsi sul lago. Via Vittorio Emanuele, piazza Medaglie d’Oro e via Giovio si sono cosi trasformate nella giornata di ieri nel set del film prodotto da Netflix che vedrà come attori protagonisti Adam Sandler e la bellissima Jennifer Aniston che saranno impegnati soprattutto nelle scene girate in città. Un’occasione unica per gli amanti del cinema ma non solo di curiosare in un vero e proprio set internazionale.

Le vie, sotto gli sguardi incuriositi dei passanti, hanno preso le sembianze di un grande mercato con tante bancarelle diverse: ieri si poteva intravedere il banco del venditore di angurie, di fiori, di cestini e così via. E poi la posta trasformata in uno studio di avvocati con tanto di cartello “Assistenza legale Como”. E se sabato si poteva passeggiare normalmente durante gli allestimenti, da ieri tutta l’area tra il Comune e il Museo Giovio era off limits e protetta da transenne e sicurezza. Non è mancata qualche protesta a riguardo.

Da oggi, come detto, le prime riprese: a Como sono attese oltre 200 comparse che raggiungeranno il centro verso le 5 anche grazie all’utilizzo di navette organizzate dalla produzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA