Como, ladri sorpresi in casa: puntano la pistola alla testa di un ragazzino
I ladri hanno parcheggiato l’auto in via Petrarca e sono fuggiti a fari spenti prima dell’arrivo delle volanti della polizia

Como, ladri sorpresi in casa: puntano la pistola alla testa di un ragazzino

Il racconto del giovane: «Ha caricato l’arma e me l’ha puntata contro»

«Ero riuscito a immobilizzare il complice, nonostante il coltellaccio che aveva in mano. Ma poi, quando ho visto l’altro puntare la pistola contro il ragazzo...».

Il braccio teso verso il nulla. L’indice puntato contro un bersaglio ipotetico e il pollice alzato a simulare il grilletto di una pistola. È tutto in questo gesto il drammatico sabato sera di una famiglia di via Petrarca, passata in pochi secondi da una tranquilla cena alla minaccia delle armi brandite da due topi d’appartamento che non hanno esitato a minacciare un ragazzo di 15 anni dopo essere stati sorpresi a rubare.

La paura degli assalti in abitazione arriva in convalle e colpisce una delle zone residenziali più belle della città, quella a ridosso di Como Borghi. È qui, in una bella e accogliente casa di via Petrarca che sabato alle 20.30 sono spuntati coltelli e pistola, che hanno trasformato un furto in una brutale rapina, sulla quale i poliziotti della volante e i detective della squadra mobile stanno indagando.

Leggi tutto su La Provincia in edicola oggi, lunedì 26 ottobre 2015.


© RIPRODUZIONE RISERVATA