Como: scandalo cimiteri  Il Comune rifiuta  l’aiuto degli Alpini
La situazione al cimitero di Breccia

Como: scandalo cimiteri

Il Comune rifiuta

l’aiuto degli Alpini

«No comment» dopo la proposta delle penne nere di intervenire per mettere fine al vergognoso degrado. Mentre l’Amministrazione «valuta», il problema resta

Nei cimiteri cittadini resta il degrado. Da 53 giorni è scaduto il vecchio appalto per la manutenzione e le nuove gare sono andate deserte, da 53 giorni quindi non vengono effettuati interventi per la cura dei vialetti e del verde. Ma il Comune, a giudicare da quanto accaduto ieri, non ha fretta. Gli Alpini di Como, per voce del presidente, Enrico Gaffuri, hanno teso la mano dicendosi pronti - come riportato ieri da La Provincia - a rimboccarsi le maniche per mettere fine al vergognoso degrado, ma a Palazzo Cernezzi finora non hanno raccolto l’invito.

Anzi, il sindaco , Mario Landriscina, ha fatto sapere tramite l’ufficio stampa che la linea è quella del “no comment” e che si occuperà della questione nelle prossime ore, quando tornerà dalle ferie.

.

© RIPRODUZIONE RISERVATA