Coronavirus: «Controlli   all’interno dei domicili» Ma la polizia avverte: cartelli falsi
Falsi manifesti del ministero degli Interni

Coronavirus: «Controlli

all’interno dei domicili»
Ma la polizia avverte: cartelli falsi

Coronavirus, in città e nei Comuni della cintura urbana sarebbero comparsi avvertimenti con carta intestata del ministero dell’Interno. La questura: «Sono falsi avvisi»

Sembrerebbe che anche a Como, al pari di altri capoluoghi di provincia del Nord Italia, siano comparsi, all’esterno di condomini e abitazioni, manifestini su carta intestata del ministero dell’Interno nei quali si ammoniscono gli eventuali non residenti dell’edificio a lasciare le abitazioni ospitanti per rientrare al proprio domicilio. “Le autorità - si legge - svolgeranno dei controlli nei condomini e nelle abitazioni private. Si prega alla richiesta d i presentare i seguenti documenti: documento di identità con foto e specificato indirizzo di residenza, documento di locazione/contratto di affitto”.

La questura di Como ha fatto sapere oggi che si tratta di un falso e che nessuna verifica tanto “invasiva” è prevista in alcun edificio della città.


© RIPRODUZIONE RISERVATA