Crollano le nascite. «Effetto della crisi»
Un neonato all’ospedale Sant’Anna

Crollano le nascite. «Effetto della crisi»

Per il decimo anno consecutivo gli ospedali comaschi segnano un sensibile calo dei neonati

Meno nascite a Como: le nuove famiglie sono in crisi. Nel 2018 a Como sono nati 165 bambini in meno rispetto all’anno precedente, perdiamo più del 4% delle nascite, ormai è il decimo anno consecutivo che la bilancia neonatale registra una flessione.

Perché abbiamo smesso di fare figli? «I motivi sono tanti - commenta Roberta Marzorati, storica pediatra comasca - Io di recente vedo tante coppie in crisi, famiglie che non reggono. I giovani che faticano a trovare lavori stabili, che non si sposano, amori che durano poco, ragazzi e ragazze che non arrivano ad avere un figlio e si lasciano. È una situazione dolorosa ed è raro che prima dei trent’anni si diventi genitori».

«La natalità e la fertilità del nostro paese mettono a rischio la nostra sopravvivenza, stiamo per estinguerci» commenta Daniele Merazzi, dirigente del dipartimento materno infantile della neonatologia del Valduce.


© RIPRODUZIONE RISERVATA