Dormitorio, Locatelli:  «La Lega si opporrà»
Alessandra Locatelli, principale esponente del Carroccio in città

Dormitorio, Locatelli:

«La Lega si opporrà»

Il ministro della Famiglia, ex assessore ai servizi sociali ribadisce: un dormitorio in città non è necessario

Rivendica la «coerenza» della Lega, ribadisce che «un terzo dormitorio non è necessario» e che il suo partito «continuerà ad opporsi». Alessandra Locatelli, ministro delle Disabilità e della Famiglia, esponente di primo piano del Carroccio e fino a due settimane fa vicesindaco e assessore ai Servizi Sociali, respinge al mittente l’aggettivo di «cattiva» che qualcuno periodicamente le affibbia e dice che le soluzioni al problema dei bivacchi e di chi dorme in strada sono due: sgomberi da un lato e progetti di inserimento sociale dall’altro, ma «nessun nuovo dormitorio».

Su La Provincia di domenica l’intervista completa


© RIPRODUZIONE RISERVATA