È arrivato il braccialetto  De Benedetto ai domiciliari
Il Tribunale di Como

È arrivato il braccialetto

De Benedetto ai domiciliari

Era detenuto al Bassone dallo scorso mese per bancarotta e turbativa d’asta

Attendeva solo l’arrivo del braccialetto elettronico per poter fare ritorno a casa, il commercialista Bruno De Benedetto, finito in carcere lo scorso mese per bancarotta e turbativa d’asta.

La possibilità di trascorrere la custodia cautelare ai domiciliari gli era stato accordata lo scorso 3 dicembre, dopo il doppio interrogatorio fiume (complessivamente venti ore, spalmate su due giornate), di fronte al pm Pasquale Addesso. Ma un ostacolo di natura tecnica gli ha impedito, almeno fino a ieri, di far ritorno tra le mura domestiche: la mancanza del “braccialetto” elettronico, ovvero il dispositivo da indossare (si tratta in realtà di una cavigliera). Adesso è arrivato, e il commercialista ha così potuto uscire dal carcere del Bassone.


© RIPRODUZIONE RISERVATA