È boom di contagi per i bimbi        L’80% hanno tra 3 e 5 anni
Quarantene e isolamenti stanno mettendo il freno alla vaccinazione dei bambini tra i 5 e gli 11 anni

È boom di contagi per i bimbi

L’80% hanno tra 3 e 5 anni

Due positivi su dieci hanno meno di 12 anni mentre nelle fascia di età tra i 14 e i 18 numeri in calo

Il 20% dei positivi a Como ha meno di 12 anni e la spinta più forte dei contagi si nota tra i tre e i cinque anni, età in cui le infezioni sono cresciute dell’80%.

I dati settimanali forniti da Ats Insubria mostrano un forte incremento delle positività nell’infanzia e soprattutto tra i bambini in età da asilo o da materna. Tra i 14 e i 18 si nota , al contrario, una leggera flessione. Sul totale della popolazione c’è un’evidente riduzione dei casi, più marcata tra adulti e anziani, che lascia intendere il superamento del picco della quarta ondata. Un’ondata cresciuta con forza a metà dicembre e che, adesso, sta calando.

«La sofferenza nell’infanzia c’è, i casi non sono pochi – commenta Giuseppe Catanoso, direttore sanitario di Ats Insubria – ma la preoccupazione direi che è relativa. Perché, salvo rarissime eccezioni, il virus nei bambini non crea problemi di salute allarmanti».

Intanto le quarantene scolastiche stanno rallentando le vaccinazioni tra i 5 e gli 11 anni. Vaccinazioni che sono comunque aumentate: nell’ultima settimana la copertura delle prime dosi in questa fascia è passata dal 19,4% all’attuale 26,8%. Sono 2.761 bambini e adolescenti raggiunti in più sui 37mila totali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA