Elezioni, sesto candidato sindaco
Matrale per Italexit di Paragone

In corsa anche il partito dell’ex senatore 5 Stelle: «È un onore per me essere stato scelto»

Elezioni, sesto candidato sindaco Matrale per Italexit di Paragone
Francesco Matrale con Gianluigi Paragone

Nuovo candidato sindaco in corsa alle elezioni di giugno. Si tratta di Francesco Matrale per Italexit, il partito del giornalista Gianluigi Paragone , senatore ex Movimento 5 Stelle.

L’ufficializzazione è arrivata direttamente con una nota del gruppo: «Tanta dedizione e passione hanno portato a questa decisione per offrire ai cittadini comaschi l’opportunità di avere un nuovo valido leader per il rilancio della città».

E ancora, nell’annuncio si legge: «La squadra è già pronta ed è desiderosa di impegnarsi per realizzare un programma che possa far rinascere la città di Como. Fondamentale sarà l’aiuto di tutti coloro che vogliono gettare un seme nuovo, sano e pieno di vita con l’obiettivo di riappropriarsi dei diritti fondamentali dell’uomo che questo governo sta distruggendo, giorno dopo giorno, ripartendo dal territorio e dai bisogni reali dei suoi abitanti». Il candidato sindaco sarà come detto Francesco Matrale, 57 anni, che i suoi sostenitori definiscono «uomo di grande integrità morale e che sin dalla giovane età ha fatto della giustizia il suo faro». Si era già candidato alle elezioni politiche del 2018 con il partito “Valore umano”.

«Essere stato scelto come candidato sindaco di Como per Italexit – dice Matrale- è davvero un onore. Sento di poter dare tanto a questa città e sono fiducioso di fare un buonissimo lavoro grazie alla squadra che mi sostiene in questo viaggio». I candidati della lista, chiarisce il coordinatore provinciale di Italexit Adalberto Motta, «saranno presentati dopo le festività pasquali».

Si tratta del sesto candidato in corsa per la carica più importante di Palazzo Cernezzi. In ordine temporale, il primo ad aver annunciato la candidatura (nel suo caso una ricandidatura) è stato Alessandro Rapinese (lista civica Rapinese sindaco). Poi è stata la volta della coalizione di centrosinistra che punta su Barbara Minghetti (lista Minghetti la Svolta civica, Pd, Europa Verde, Agenda Como 2030, Como Comune). Terzo candidato è stato l’esponente del centrodestra Giordano Molteni (Fratelli d’Italia, Forza Italia e Lega).

La lista Civitas di Bruno Magatti ha poi presentato la sua candidata Adria Bartolich (sostenuta anche a Assemblee popolari). Pochi giorni fa il partito di Rotondi Verde è Popolare ha deciso di non appoggiare il centrodestra e di presentare un proprio candidato sindaco puntando sull’ex comandante della Polizia locale Vincenzo Graziani . L’ultimo (per ora) l’esponente di Italexit.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}