Erba: riecco le telecamere

Dopo sei mesi di black out

Erba: riecco le telecamere  Dopo sei mesi di black out

Saranno sistemati quindici dei cinquanta impianti che erano stati messi fuori uso a giugno da incuria e maltempo

Dopo sei mesi di black out, l’amministrazione è pronta a riparare il ponte radio che ha mandato fuori uso un terzo delle telecamere di sorveglianza. Il comandante della polizia locale Giovanni Marco Giglio ha affidato i lavori alla ditta Elettronica B.M. Comunicazioni di Como, per sistemare il problema serviranno 30 giorni.

Il guasto al ponte radio risale alla metà di giugno: «Il sistema di videosorveglianza - disse Giglio a “La Provincia” - comunica con la nostra centrale attraverso un grande ponte radio, dal quale si dipanano altri ponti più piccoli: tre di questi ponti secondari sono saltati a causa dell’usura e del maltempo».

Risultato? Almeno 15 telecamere su 50, sparse fra il centro e le frazioni, hanno smesso di trasmettere immagini ai terminali del comando di viale Magni . A luglio il caso divenne politico quando i consiglieri di Fratelli d’Italia chiesero conto delle mancate riparazioni. Il comune aveva cercato fondi attraverso un bando ma non era riuscita ad entrare in graduatoria. Di qui la decisione di intervenire comunque, trovando i soldi nelle pieghe del bilancio.

I particolari su La Provincia di Como di venerdì 9 novembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA