Eupilio, omicidio nel bosco  C’è un secondo arresto
Il ritrovamento del cadavere nei boschi di Eupilio

Eupilio, omicidio nel bosco

C’è un secondo arresto

È stato estradato dalla Germania un albanese di 42 anni. Già in carcere il complice: avevano freddato con due colpi di pistola alla tempia un connazionale di 39 anni

È atterrato nella tarda serata di mercoledì, proveniente dalla Germania, l’aereo che ha estradato in Italia un albanese di 42 anni, accusato di aver preso parte all’omicidio di Besnik Metaj, 39 anni, lui pure albanese, vittima di una vera e propria esecuzione, freddato con due colpi di pistola alla tempia. Il cadavere fu ritrovato a Eupilio nell’aprile di tre anni fa, nella zona boschiva che circonda la strada che sale al Cornizzolo. Nei mesi scorsi i carabinieri del reparto operativo di Como avevano arrestato, per quell’omicidio, un altro albanese: Edmond Como, 45 anni, già coinvolto nell’operazione antimafia “Infinito” perché considerato vicino alla locale di Erba della ’ndrangheta.

Il rientro in Italia di Drekaj, rappresenta la conclusione dell’attività d’indagine condotta dal reparto operativo dei carabinieri di Como fin dal giorno del ritrovamento del corpo, parzialmente sepolto seminudo nei boschi e ritrovato da due ragazzi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA