Eventi, il pasticcio delle sedie  Una mezza marcia indietro
Il sindaco Mario Landriscina con l’assessore alla Cultura del Comune Carola Gentilini

Eventi, il pasticcio delle sedie

Una mezza marcia indietro

A poche ore dal primo spettacolo il Comune rivede l’organizzazione

Como

Sui seggiolini portatili per chi vuole assistere agli eventi il Comune fa una parziale marcia indietro e si attrezza per distribuirne qualcuno in piazza. Da domani fino al 28 settembre sette piazze e tre musei della città saranno animati il venerdì e il sabato dalle 19 alle 23 da 33 show e concerti.

Ieri il Comune ha ufficialmente pubblicato l’intero calendario. E ha confermato la novità che ha fatto a lungo discutere: la possibilità per gli spettatori di ritirare uno sgabello portatile all’autosilo di via Auguadri, visto che nelle piazze degli eventi non verranno posizionate sedie. Lo sgabello va poi riconsegnato allo stesso autosilo entro l’una di notte.

L’amministrazione comunale ha acquistato 199 treppiedi a 4,70 euro l’uno. Ieri, alla vigilia della partenza degli eventi, Palazzo Cernezzi ha fatto timidamente marcia indietro, per rispondere alle esigenze degli anziani, dei disabili, ma anche delle famiglie con bambini: «Un numero più limitato di sgabelli portatili sarà a disposizione anche sulle piazze interessate dalle iniziative organizzate dal Comune - si legge in una nota - grazie ai “Seat-angels”».


© RIPRODUZIONE RISERVATA