Ex Sant’Anna, padiglione in vendita  Sarà una clinica o una casa di riposo

Ex Sant’Anna, padiglione in vendita

Sarà una clinica o una casa di riposo

Cassa depositi e prestiti affiderà a un broker la ricerca di un acquirente del compendio. Chiesto un parere al Comune sulle possibili destinazioni. Tra le ipotesi anche un laboratorio

Il padiglione G.B Grassi torna in vendita ed è pronto a diventare una nuova struttura sanitaria. Cassa depositi e prestiti, che aveva acquistato la porzione del vecchio Sant’Anna affacciata su piazza Camerlata quattro anni fa per 4, 5 milioni di euro, darà a breve mandato a un broker per trovare un acquirente. Lo sviluppo di un progetto autonomo sul compendio viene definito “di secondo piano” dalla sede dell’ente.

Proprio per evitare una vendita a vuoto, Cassa depositi e prestiti ha presentato la richiesta di parere preliminare a Palazzo Cernezzi per chiedere la possibilità di insediare attività socio sanitarie private. Tra le fattispecie ci sono quelle della clinica privata con funzione di day hospital, residenze assistite per anziani, ma anche attività di analisi, scuola di formazione con annesse residenze.

Gli uffici del settore Urbanistica stanno vagliando la documentazione ed entro fine mese rilasceranno il parere. Se arriverà il via libera, il futuro acquirente dell’area non dovrà presentare ulteriore domanda poiché resterà valido quello allegato a tutti i documenti di vendita. L’area originariamente, nel 1925, aveva come autorizzazione quella dell’”istituto climatico” e nell’accordo di programma sottoscritto negli anni passati sull’intera area del vecchio Sant’Anna erano state aggiunte alla funzione sanitarie quelle residenziale, turistico ricettiva e ancora culturali, congressuali e ricreative.

Le proposte presentate da Cassa depositi e prestiti rientrano tutte nella funzione sanitarie e gli uffici di Palazzo Cernezzi stanno analizzando anche la necessità o meno (questa è la soluzione più probabile) di una variante urbanistica.

Impossibile fare al momento previsioni sui tempi di riconversione dell’area di Camerlata, ma potrebbero non essere lunghissimi. Nel frattempo il G.B Grassi in questi anni si è trasformato in un’area dismessa che attrae senzatetto e persone in cerca di un luogo per dormire.


© RIPRODUZIONE RISERVATA