Furti nelle case di via Prudenziana  Una testimone: «Avevano una pistola»
Le palazzine nella zona di via Prudenziana, dove un ladro ha cercato di svaligiare almeno tre case (Foto by butti)

Furti nelle case di via Prudenziana

Una testimone: «Avevano una pistola»

Due colpi in appartamento denunciati, più uno sfociato in una tentata rapina - I poliziotti indagano: acquisito un video, ma ci sono dubbi sulla reale presenza dell’arma

Un malvivente solitario, vestito di scuro e con uno zainetto sulle spalle. È l’identikit del ladro che, la scorsa settimana, ha compiuto una serie di furti in abitazione nella zona tra via Prudenziana e via Crispi. Almeno due furti portati a segno (contanti in un caso, gioielli in un altro) e un altro che si è tramutato in una tentata rapina, dopo che una collaboratrice domestica lo ha sorpreso a rovistare all’interno di casa e lui l’ha minacciata: «Aveva una pistola», ha spiegato la donna. Ma sulla presenza dell’arma - almeno stando alle immagini delle telecamere di sicurezza visionate dalla polizia - è probabile che la donna si sia lasciata suggestionare, scambiando un altro oggetto per la pistola.

Gli episodi risalgono a metà della scorsa settimana, a ridosso di un altro colpo in appartamento nella zona: quello messo a segno in un’abitazione dove due bambini, che si trovavano in casa mentre la madre era in giardino, vedendo il ladro si sono chiusi in camera per paura.

Leggi l’approfondimento su La Provincia in edicola martedì 24 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA