Grate sul lungolago  Due anni per (non) toglierle
Le grate del lungolago avrebbero dovuto essere rimosse entro il gennaio del 2018 (Foto by butti)

Grate sul lungolago

Due anni per (non) toglierle

Soltanto promesse per la passeggiata Amici di Como - Tutto fermo per un cavo che nessuno ha ancora spostato - Problemi anche con la manutenzione di verde e fontana

In due anni a Palazzo Cernezzi non sono nemmeno riusciti a rimuovere le vecchie grate che separano la ormai ex passeggiata “Amici di Como” dallo storico marciapiede.

Il motivo? Tanto semplice quando diventato un ostacolo insormontabile se è vero - e lo è - che finora nessuno è riuscito a risolverlo. A bloccare tutto, da quasi 24 mesi, è un cavo volante dell’energia elettrica. Non si sa a chi appartiene e dove sia collegato, ma intanto sovrastando parte delle cancellate (è fissato, in alcuni punti, persino agli alberi) ne ha di fatto impedito la rimozione.

Le condizioni complessive della passeggiata sono tutt’altro che positive con materiale abbandonato e, dietro alle recinzioni di piazza Cavour (lo spazio verde retrostante è stato assegnato dalla Regione al Comune per quanto riguarda la manutenzione) si vedono erbacce e cespugli senza neanche un fiore.

L’approfondimento su La Provincia in edicola mercoledì 24 aprile 2019


© RIPRODUZIONE RISERVATA