I cento anni delle Penne nere  A Milano 3mila alpini comaschi
I sei alpini “camminatori” partiti ieri mattina alle 6 da Solbiate Comasco. Sono Alessandro Fumagalli, Valentino Franzi, Vincenzo Valerio, Umberto Molteni, Mauro Bernasconi e Agostino Squazza

I cento anni delle Penne nere

A Milano 3mila alpini comaschi

Da oggi fino a domenica l’Adunata all’ombra della Madonnina - La curiosità: a piedi da Solbiate per partecipare alla manifestazione

«La maggior parte degli alpini comaschi si improvviserà pendolare e farà la spola sull’asse Como-Milano per i tre giorni clou dell’Adunata nazionale, da venerdì a domenica. Altri, come gli amici di San Bartolomeo Val Cavargna, hanno affittato un appartamento in Foro Bonaparte, per essere certi di non perdere neppure un minuto dell’evento atteso un anno intero da tutte le Penne nere. E c’è infine chi, come sei alpini di solbiate Comasco, che a Milano arriveranno con le proprie gambe, affrontando tutto il viaggio a piedi»: così Enrico “Chicco” Gaffuri, presidente dell’Associazione nazionale alpini di Como (125 gruppi, 7 mila “penne nere”), introduce le settantadue ore che per le Penne nere hanno un significato particolare, per non dire straordinario.

L’evento richiamerà nel capoluogo lombardo tra i 2 ed i 3 mila alpini comaschi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA