I migranti aiutano i poveri di Lomazzo  Buoni spesa con la vendita della farina
Nella foto di Alessandro Porro alcuni migranti ricevuti dal sindaco Valeria Benzoni

I migranti aiutano i poveri di Lomazzo

Buoni spesa con la vendita della farina

Consegnati al sindaco 350 euro in buoni da destinare a persone in difficoltà. Nel periodo estivo hanno messo a disposizione i prodotti dell’orto e coltivato il mais

La solidarietà cresce in giardino, basta essere pronti a rimboccarsi le maniche. E anche chi è in difficoltà trova la forza e la voglia di aiutare gli altri e cercando di alleviare le loro difficoltà. Così un gruppo di migranti ha consegnato al Comune 350 euro da destinare a chi ne ha bisogno.

A dare il buon esempio sono stati i sedici richiedenti protezione internazionale, che assieme ad altri sei accolti nella frazione di Manera, hanno coltivato un orto nel grande giardino del centro d’accoglienza lomazzese, gestito da Casa Itaca, che fa riferimento alle Acli.

Nell’ambito di una collaborazione avviata con il locale gruppo San Vincenzo, per tutto il periodo estivo, buona parte delle verdure prodotte sono state messe a disposizione delle famiglie bisognose della città.

Una parte dell’orto è stata inoltre coltivata a mais,ricavandone dei sacchetti di farina per la polenta.

È stata quindi organizzata una sottoscrizione all’interno del circuito Acli, tra dipendenti e aderenti all’associazione, grazie alla quale sono stati raccolti dei fondi poi donati al Comune di Lomazzo in buoni spesa, per i nuclei famigliari in difficoltà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA