Il freddo gela i Balocchi  Niente assalto al centro  nel sabato “blindato”
La scritta sul Broletto (Foto by butti)

Il freddo gela i Balocchi

Niente assalto al centro

nel sabato “blindato”

Broletto spento e transenne in piazza Duomo ma flusso di persone molto inferiore al weekend scorso

«Sabato 15 e domenica 16 dicembre sono sospese le proiezioni animate sul Broletto, su richiesta del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, per evitare il sovraffollamento di piazza Duomo». Fra un’enorme proiezione di Babbo Natale sul corpo dell’edificio e il fermo immagine della torre parlante, la scritta in bianco compare sul Broletto attorno alle 17, quando il sole è ormai calato e gli edifici attorno alla piazza, grazie alle luci, cominciano ad avere l’aspetto di casette multicolori. Ieri è stato il primo giorno senza il video del Broletto parlante, massima attrazione in questa prima parte di Città dei Balocchi: lo stop è una delle misure adottate dagli organizzatori della kermesse su indicazione del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Il colpo d’occhio sulle piazze e le vie di Como, comprese le macchine in strada, dice di un afflusso di sicuro minore rispetto allo scorso weekend, complice forse il gran freddo. Lo sbarramento con transenne presidiato da steward alla fine di via Vittorio Emanuele, all’incrocio con via Maestri Comacini, è diventato operativo alle 17 (su decisione della Questura) con la possibilità per le persone di uscire da piazza Duomo verso via Vittorio Emanuele e, chi invece voleva fare l’inverso, veniva deviato lungo via Maestri Comacini, piazza Verdi e via Pretorio.

Sul fronte traffico, la situazione ha retto e non si sono verificati i disagi di settimana scorsa. Ovviamente, come ogni sabato pomeriggio vicino le feste, non sono mancati i rallentamenti e gli ingolfamenti, specie lungo il girone (in particolare viale Cesare Battisti), via Cadorna, viale Innocenzo e la Napoleona.


© RIPRODUZIONE RISERVATA