Il genio di Leonardo riempie il Sociale
Teatro Sociale affollato in occasione della prima serata de Le Primavere (Foto by foto Butti)

Il genio di Leonardo
riempie il Sociale

Successo per la prima serata delle Primavere. Un duetto tra Rinascimento ed epoca contemporanea con lo storico Domenico Laurenza e Stefano Soliano.

Da destra a sinistra, parola dopo parola e con grafia mancina. I manoscritti di Leonardo e i loro segreti sono stati svelati questa sera da Domenico Laurenza, storico della scienza, specialista di Leonardo da Vinci, sul palco del Teatro Sociale di Como per la prima serata de Le Primavere “Leonardo: omo sanza lettere e la sua ricerca senza fine” insieme a Stefano Soliano, direttore di ComoNext. Il dialogo tra i due, un duetto tra Rinascimento ed epoca contemporanea, è stato orchestrato da Diego Minonzio, direttore di questo giornale.

La platea del Teatro Sociale si è riempita. Molti i coraggiosi che hanno sfidato il forte vento per assistere all’incontro.

A inaugurare l’intera rassegna “L’invenzione e la leggerezza del genio. Da Leonardo all’Inferno, sulla via per Samarcanda” sono state le immagini del lago, anno 1925, girate da un giovane Alfred Hitchcock per “The Pleasure Garden” ambientato tra Villa D’Este, l’Isola Comacina, Ossuccio e Nesso. Pietro Berra, giornalista e scrittore, e Alberto Cano, direttore artistico Lake Como Film Festival, hanno scelto Hitchcock come grande regista innovatore per ricordare che il Lago di Como, prima di essere il lago di Clooney, è stato il lago di Hitchcock e di Visconti.

Approfondimenti sulla Provincia di martedì 26 marzo


© RIPRODUZIONE RISERVATA