Il ministro Alfano blocca l’Imam  «Non potrà venire a Como»

Il ministro Alfano blocca l’Imam

«Non potrà venire a Como»

Risposta all’interrogazione della Lega, voluta dal parlamentare Nicola Molteni: «Lo respingeremo ai confini»

Non potrà entrare in Italia l’imam radicale Tareq Suwaidan, di cui era annunciato l’arrivo a Como. Lo ha assicurato il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, rispondendo al question time ad un’interrogazione leghista, che era stata annunciata dal parlamentare comasco Nicola Molteni.

«Nel caso in cui l’imam, figura ben nota alle nostre forze di polizia e a quelle degli altri Paesi dell’area Schengen in relazione alle sue attività precedenti di predicazione, connotate per contenuti radicali antioccidentali e antisemiti e per la sua nota vicinanza ai Fratelli Musulmani, cercasse di varcare i nostri confini - ha detto Alfano - verrebbe immediatamente respinto. Abbiamo già allertato le questure ed i posti di frontiera. L’attenzione è altissima e non potrà fare ingresso nel nostro territorio. Lui è come i sei imam che sono stato espulsi dietro mio provvedimento».

Nicola Molteni ha commentato: «Per la Lega e per Como è una grande vittoria. Il suo arrivo a Lomazzo sarebbe stato una follia».


© RIPRODUZIONE RISERVATA