Il viaggio, l’utopia, la fantascienza
Quanti spunti per ricominciare

Si comincia con Luciana Maci, coordinatrice editoriale di EconomyUp E poi lo scrittore Fabio Isman, l’architetto Bortolotti e il filosofo Petrosino

Il viaggio, l’utopia, la fantascienza Quanti spunti per ricominciare

Spetterà alla giornalista Luciana Maci , coordinatrice editoriale di EconomyUp (Gruppo Digital360), l’onore del primo appuntamento della decima edizione de Le Primavere.

Martedì 26 aprile alle 18.30 nella Sala Bianca del Ridotto del Teatro Sociale di Como spiegherà “Come funzionano le città intelligenti?”. La sera stessa, alle 21, la parola passa al giornalista e scrittore Fabio Isman con un “invito al viaggio nell’utopia”: “Andar per le città ideali”.

Il giorno seguente, mercoledì 27 aprile alle 18.30 “Un futuro lontano dalla città: turismo o nuovo stile di vita?” nella visione di Valentina Boschetto Doorly , saggista, futurologa e manager di lungo corso nel settore turismo e ospitalità. La sera, alle 21, sarà Ilaria Zilioli , legal officer dell’Agenzia spaziale europea ad affrontare il tema “Città più verdi grazie ai satelliti”. “E se desincronizzassimo la città? Il caso Milano” è quello che affronterà l’architetto e urbanista Alberto Bortolotti giovedì 28 aprile alle 18.30. Per l’incontro delle 21 un gradito ritorno a Le Primavere, quello del filosofo Silvano Petrosino : “Vivere nella giungla, abitare nella città” sarà il suo tema.

Salvo Noè , psicoterapeuta, scrittore, alle 18.30 di venerdì 29 aprile illustrerà “Il profumo delle relazioni e il potere della gentilezza”. Alle 21 spazio a Philipp Bonhoeffer , straordinaria, eclettica figura di cardiologo, liutaio e musicista, racconterà “Le città e la loro anima. I luoghi nati da un sogno”. “Dalla fantascienza al metaverso, come è cambiata la città?” è la domanda a cui risponderà il giornalista e blogger Lorenzo Fantoni sabato 30 aprile alle 18.30. La sera alle 21 il primo evento nella sala grande del Teatro Sociale, con il pianista e compositore Claudio Angeleri con le sue “Musiche dalle Città Invisibili” ispirate all’opera di Italo Calvino.

Carlos Moreno , direttore scientifico della cattedra Eti dell’Università Iae Paris – Sorbonne, descriverà la sua idea de “La città dei 15 minuti. Avvicinarci ci salverà. Il caso Parigi” lunedì 2 maggio alle 18.30. Infine, mercoledì 4 maggio alle 21 “La città delle dame” con Silvia Barbieri e Daniela Taiocchi , curatrice de Le Primavere, che condurranno le lettrici de La Provincia in un viaggio che parte dal testo omonimo scritto da una donna, Christine de Pizan, all’inizio del Quattrocento.

Tutti gli incontri saranno condotti dal direttore de La Provincia Diego Minonzio e sono a ingresso libero con prenotazione sul portale www.leprimavere.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}