Infiltrazioni mafiose, azienda del Comasco in amministrazione giudiziaria

Infiltrazioni mafiose, azienda del Comasco in amministrazione giudiziaria
Guardia di finanza impegnata nei controlli
(Foto di archivio)

Disposta l’amministrazione giudiziaria per una società del Comasco per infiltrazioni mafiose. Il Nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza di Como ha dato esecuzione, su delega della Procura di Milano, a un decreto, emesso dalla Sezione autonoma misure di prevenzione del Tribunale di Milano.

«Il Tribunale di Milano - si legge nella nota della Gdf - ha rilevato una grave situazione di infiltrazione mafiosa nell’attività di impresa esercitata perdurante dal 2018 sino a oggi, che ha permesso a svariate società, riconducibili a esponenti della ‘ndrangheta, di operare indisturbate nel tessuto economico, alterandone le regole della concorrenza e ottenendo così ingenti vantaggi».

«Il provvedimento giunge al termine di complesse indagini - originate a seguito di un importante Operazione condotta dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Milano, che ha portato all’arresto di 54 persone nel novembre 2021 – per le quali vige la presunzione di innocenza fino a sentenza definitiva di condanna - che hanno fatto emergere, in particolare, un articolato meccanismo criminoso volto a ottenere il controllo totale delle commesse di trasporto della società, ottenuto mediante reiterate condotte estorsive, aggravate dal ricorso al metodo mafioso, ai danni di dirigenti e dipendenti della committente, di fatto assoggettata al volere degli ‘ndranghetisti, che imponevano le loro condizioni economiche alla società interessata dal provvedimento odierno».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True