La cisterna non può circolare  Patente ritirata e maxi multa
La telecamera posizionata sulla vettura della Polstrada (Foto by archivio)

La cisterna non può circolare

Patente ritirata e maxi multa

Trasportava quattromila litri di gasolio, dovrà pagare 800 euro: il controllo sulla Lomazzo-Bizzarone

Mezzi pesanti sotto la lente della Polizia stradale di Como e del personale della Motorizzazione - con l’ausilio dell’efficiente Centro mobile di Revisione - lungo la provinciale 23, la Lomazzo-Bizzarone per intenderci, sempre molto trafficata soprattutto in quanto strada di collegamento tra il Comasco e il Canton Ticino.

Importante il bilancio delle sanzioni, ben sei quelle elevate, accompagnate da una storia tutta da raccontare. Già perché all’occhio attento degli agenti della Polstrada e dei funzionari della Motorizzazione non è sfuggita quella cisterna, con 4.000 litri di gasolio al seguito, che circolava senza le necessarie autorizzazioni.

O meglio la cisterna, adibita secondo gli standard al trasporto di materiale infiammabile, viaggiava con la documentazione relativa all’immatricolazione scaduta. Non poteva circolare, dunque, considerato che l’ultimo giorno utile per il trasporto era addirittura il 30 novembre scorso. Una decina di giorni oltre la scadenza.

Immediato il ritiro della patente e della carta di circolazione al conducente. All’azienda canturina cui fa capo la cisterna sono state comminate anche due sanzioni da 412 euro l’una.


© RIPRODUZIONE RISERVATA