La maestra va in pensione. Il saluto delle colleghe

Rebbio Dopo 42 anni tra i banchi il saluto di Anna Arcellaschi: «Corretta, garbata e leale. A lei il nostro grazie»

La maestra va in pensione. Il saluto delle colleghe
Anna Arcellaschi

Dopo 42 anni d’insegnamento, per Anna Arcellaschi è arrivato il momento della meritata pensione. Così, le colleghe delle elementari di Rebbio hanno deciso di dedicarle un ricordo e un augurio per la prossima fase della sua vita. «Dispensatrice di utili consigli – racconta Rosaria Iania - mai invadente e giudicante, sempre corretta con tutti i colleghi che si sono avvicendati nel corso degli anni, è stata per noi un esempio di grande professionalità. Ricorderemo sempre la dedizione e la passione con cui ha svolto la sua attività di insegnante, oltre alla disponibilità e alla gentilezza che ha mostrato nei confronti di tutto il personale scolastico. Grazie di cuore e auguri sinceri di un meritato riposo».

Sulla stessa linea di pensiero anche Monica Frigerio: «Posso aggiungere - continua - che è una persona molto fine e garbata, anche verso i bambini. Non l’ho mai sentita gridare a scuola, proprio mai. Riusciva a ottenere l’attenzione degli alunni, interessandoli e rivolgendosi loro con molto garbo. Questo mi ha sempre colpito». Le colleghe hanno anche captato un pensiero semplice e affettuoso di Sara, una sua ex alunna ora alle medie: «Mi ricordo quando ho portato un disegno di un tramonto con sfondo una città che non mi convinceva, ma lei lo ha saputo apprezzare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True