La pioggia salva Como   dal blocco delle auto
L’ultimo blocco del traffico in città risale al 24 ottobre

La pioggia salva Como

dal blocco delle auto

Il Comune non ha firmato lo stop. Il paradosso nelle altre città: scatta il fermo quando le polveri non ci sono più. Domani ancora maltempo

Allarme smog, scattano i blocchi alle auto in mezza Lombardia, ma non a Como. Da Santo Stefano in teoria a Como come in quasi tutta la regione poteva entrare in vigore il blocco ai veicoli più inquinanti, per cinque giorni consecutivi infatti il pm10 è rimasto oltre le soglie consentite registrate non solo in città, ma anche a livello provinciale.

L’amministrazione comunale però non ha firmato lo stop, una scelta invece fatta per esempio dalla città di Bergamo, ma anche da Milano e da Pavia. Già dal 26 dicembre in questi capoluoghi non potevano circolare gli euro 3 e gli euro 4 diesel, niente stufe e camini a legna, in casa sono consentiti al massimo 19 gradi.

È vero però che sono scese le prime piogge e che quindi i blocchi al traffico e ai riscaldamenti sarebbero comunque risultati tardivi. Per altro anche a Natale in provincia di Como come a Bergamo gli inquinanti erano rientrati sotto la soglia consentita dal protocollo regionale. Per di più le previsioni meteo parlano chiaro, in Lombardia ora e per i prossimi giorni ci sono condizioni atmosferiche molto favorevoli alla dispersione degli inquinanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA