Lo specialista dei furti sulle auto   Al terzo arresto è finito dentro
La polizia locale durante un controllo con i colleghi delle volanti in piazza Volta

Lo specialista dei furti sulle auto

Al terzo arresto è finito dentro

Fermato l’altra sera dalla polizia locale mentre si aggirava tra i veicoli in sosta in viale Vittorio Veneto. Doveva scontare otto mesi e mezzo di detenzione

Como

Imran A., 31 anni, lo specialista pakistano dei furti sulle auto in sosta, dovrà per qualche mese rinunciare alle sue incursioni. Lo hanno fermato l’altra sera poco prima della mezzanotte, gli agenti della polizia locale in viale Vittorio Veneto, accanto allo stadio, grazie alla segnalazione di un cittadino che lo ha visto e ha chiamato subito.

Imran sbirciava negli abitacoli, come faceva nelle altre occasioni in cui - tra luglio e agosto - era stato arrestato, processato per furto e rimesso in libertà, prima in virtù di una fedina penale intonsa, poi perché la seconda sentenza non era ancora passata - come si dice - “in giudicato”.

Quando l’altra sera una pattuglia lo ha raggiunto e fermato, lui ancora armeggiava con una torcia per fare luce nei veicoli in sosta. Non aveva documenti, motivo per il quale i vigili lo hanno portato in questura per il classico fotosegnalamento: negli uffici di viale Roosevelt, anche senza documenti, lo hanno riconosciuto subito.

Dopo una notte trascorsa nella cella di sicurezza del comando dei vigili, Imran A. è stato trasferito al Bassone. Dovrà restarci per 8 mesi e 28 giorni.

Gli abbonati di Csu possono tornare a dormire sonni tranquilli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA