Lomazzo: schianto sull’A9,   morto medico comasco
L’auto si è schiantata contro i new jersey che separano le carreggiate

Lomazzo: schianto sull’A9,

morto medico comasco

Claudio Zara, 64 anni, era il direttore sanitario della clinica Synlab-San Nicolò, in viale Innocenzo. Domenica era finito contro il guardrail all’altezza dello svincolo, probabilmente a causa di un malore

Alla guida della sua auto, domenica pomeriggio, si era schiantato contro il guard-rail mentre viaggiava sull’autostrada A9, all’altezza dello svincolo di Lomazzo. Le ferite riportate nell’incidente - probabilmente causato da un malore - gli sono state fatali e ieri Claudio Zara, comasco, 64 anni, è morto all’ospedale di Legnano, dove era stato trasportato in codice rosso (massima gravità). Claudio Zara era un medico molto conosciuto in città, ricopriva infatti da anni l’incarico di direttore sanitario di Synlab, la clinica che a Como si trova in viale Innocenzo - è nota da sempre come San Nicolò - ma ha sedi anche a Cantù e Lecco.

Nativo di Merano (provincia di Bolzano), ma iscritto all’Ordine dei medici di Como fin dal 1989, Claudio Zara era stato tra l’altro direttore sanitario a Villa Aprica e alla casa di riposo Porta Spinola di Mariano Comense.

Dopo il terribile incidente le condizioni dell’uomo erano parse subito ai soccorritori molto gravi. Estratto dall’abitacolo solo grazie all’intervento dei Vigili del fuoco, era stato trasportato in ambulanza a sirene spiegate all’ospedale di Legnano, dove ieri è avvenuto il decesso.

Stando alla prima ricostruzione effettuata dagli agenti della Polizia stradale, il medico avrebbe perso improvvisamente il controllo della sua Bmw mentre percorreva l’autostrada in direzione Milano. Erano all’incirca le 15 e l’auto era andata a schiantarsi con violenza contro il guard-rail in cemento che divide le due carreggiate, non lontano dallo svincolo di Lomazzo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA