Lungolago, 13 i tigli “condannati”  Fratelli d’Italia: «Non tagliateli»
Comaschi a passeggio all’ombra dei tigli del lungolago

Lungolago, 13 i tigli “condannati”

Fratelli d’Italia: «Non tagliateli»

Ora sono venti, ma entro primavera verranno abbattuti. E scoppia il caso

Como

Dei 20 tigli oggi presenti sul lungolago entro la prossima primavera ne verranno abbattuti 13 per fare posto alle nuove paratie.

Così, progetto alla mano, prevedono i cantieri oggi in corso. Dopo l’appello lanciato da queste colonne dall’agronomo e paesaggista Angelo Vavassori però più voci in città si alzano in difesa degli alberi storici e vincolati come beni monumentali.

«Un appello assolutamente da condividere – scrive Stefano Molinari, coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia, in maggioranza a Palazzo Cernezzi – che giro immediatamente all’assessore competente affinché intervenga. I due filari non devono per nessun motivo essere tagliati e anzi auspico che nel nuovo tratto di passeggiata il verde sia presente. Valuterei seriamente la posa di un terzo filare».

Le 13 piante da abbattere sono quelle all’altezza della passeggiata degli Amici di Como.


© RIPRODUZIONE RISERVATA