“Ministri” alla Feltrinelli, assalto di fan  In trecento per la band rivelazione
La saletta centrale della libreria Feltrinelli gremita di fan (Foto by pozzoni)

“Ministri” alla Feltrinelli, assalto di fan

In trecento per la band rivelazione

Applauditissimo showcase a Como del gruppo milanese di rock indipendente
E al chiostrino di Sant’Eufemia le belle canzoni di “Grechi” De Gregori, fratello di Francesco

Clamorosi Ministri: più di trecento giovani e giovanissimi hanno riempito la Feltrinelli ieri pomeriggio per incontrare il trio milanese in un’inedita versione acustica per presentare l’ultimo album, “Cultura generale”.

Uno showcase condito da battute estemporanee e culminato nel rito degli autografi, un ulteriore fiore all’occhiello per Auto Rock e Como Concerti dopo il grande successo di Wow Music Festival.

Se Davide “Divi” Autelitano, Federico Dragogna e Michele Esposito, i tre Ministri, non sono ancora così celebri per gli over 30 è solo per la miopia dei mezzi di comunicazione di massa, troppo lenti ad accorgersi delle cose e, chissà, forse tentando la carta Sanremo riuscirebbero a raggiungere anche un pubblico meno giovane.

Ma gli interesserà? I convenuti in libreria ieri pomeriggio li idolatrano con intelligenza: non si tratta, infatti, di divetti pop costruiti da un talent. Suonano in divisa per divertirsi e non perché gli è stato consigliato da qualche esperto di “look rock”.

Fanno, insomma, di testa loro, come nell’album che hanno presentato ieri, “Cultura generale”, attesissimo, già al terzo posto in classifica (e solo perché in cima ci sono due colossi imbattibili come David Gilmour e Lana Del Rey) da cui hanno estratto il singolo “Idioti”, “Cronometrare la polvere”, “Sabotaggi”, “Vivere da signori”, “Il giorno che riprovo a prendermi” e la stessa “Cultura generale”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA