Nesso, silenzio e lacrime   per l’addio a Luca
L’uscita del feretro dalla chiesa di Nesso, tra i remi alzati in segno di saluto dagli amici della Falco della Rupe

Nesso, silenzio e lacrime

per l’addio a Luca

Commozione al funerale dell’ex canottiere, nonché ambulante al mercato di Como, morto improvvisamente a 43 anni

Il carro funebre con il feretro di Luca Argenti è giunto sul sagrato della chiesa arcipretale, pochi minuti prima delle 10.30, quel lago che amava tanto e che gli aveva dato cinque titoli italiani di categoria.

Ad attenderlo erano i familiari con papà Franco, vicesindaco del paese, il sindaco Massimo Morini, le autorità comunali e gli impiegati del palazzo municipale, chiuso in via straordinaria proprio per permettere a tutti di partecipare al rito funebre.

All’ingresso della chiesa, i carabinieri della stazione di Pognana Lario guidati dal maresciallo Amedeo Truzzi ed i rappresentanti della Falco della Rupe, con i loro vessilli sociali posti a mo’ di arco e sotto i quali la bara con le spoglie di Luca è prima entrata ed a fine cerimonia uscita dal tempio, ma soprattutto tanta gente comune, di Nesso, della riva lacustre ed anche molta proveniente da Como, dove Luca gestiva un avviato banco di ortofrutta al mercato coperto di via Mentana. Un grande uomo, esempio di generosità, aveva regalato 40 quintali di frutta e verdura durante le riprese del film americano con la Aniston


© RIPRODUZIONE RISERVATA