Non decollano le quarte dosi
Il medico: «Tanti casi, ma lievi»

In provincia di Como un rimbalzo dei contagi e l’età media cresce - Vaccini, si preparano le Rsa

Non decollano le quarte dosi Il medico: «Tanti casi, ma lievi»
Poche quarte dosi

I contagi salgono e le vaccinazioni proseguono lentamente.

Le quarte dosi somministrate a Como sono solo 540 (la scorsa settimana sono stati raggiunti 473 over 80 e 67 over 60 fragili con delle patologie gravi considerate ad alto rischio). La sola platea degli over 80 conta 45mila cittadini nella nostra provincia. Non tutti sono già vaccinati da quattro mesi, alcuni hanno fatto il Covid dopo la terza dose, ma la partenza della quarta fase della campagna non è certo stata sprint.

Le Rsa sono pronte a partire, entro il 22 aprile devono comunicare all’Ats gli ospiti da vaccinare.

Dalla prossima settimana anche i medici di famiglia inizieranno a fare le quarte dosi a domicilio.

I contagi del resto nonostante il sole e la primavera non calano. Anzi dopo la discesa registrata due mesi fa, 1.740 contagi a settimana, c’è stata una risalita. Siamo ai livelli di fine gennaio-inizio febbraio. Nel Comasco ci sono ancora oltre 3.300 contagi a settimana. Sono tante le persone costrette a casa. «Sì, una buona percentuale dei tamponi ha un esito positivo – spiega ancora Fini – tolte alcune norme per il contenimento del contagio c’è stato un rimbalzo, rimbalzo che ci attendiamo anche ora, dopo le feste pasquali. La grande maggioranza dei contagiati però ha pochi e lievi sintomi. Rinorrea, tosse, febbricola. L’età media in compenso si è alzata rispetto a gennaio, quando i più colpiti erano i bambini e i giovani». I pazienti ricoverati al Sant’Anna rispetto a febbraio sono passati da una quarantina a una cinquantina, la situazione è comunque gestibile.

Tornando alle quarte dosi sono 31 le farmacie comasche che hanno dato disponibilità a fare le iniezioni, una sola in città, la Santa Teresa di viale Rosselli. La rete copre bene il territorio della provincia, ma non ci sono stati molti nuovi farmacisti aderenti per potenziare l’offerta. Sono comunque ancora attivi gli hub di via Napoleona, Menaggio e Lurate Caccivio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}