PARATIE, CENTO GIORNI DOPO  ESONDANO SOLO LE CHIACCHIERE

PARATIE, CENTO GIORNI DOPO

ESONDANO SOLO LE CHIACCHIERE

Sono passati cento giorni dalla consegna delle vostre cartoline e i politici sanno solo litigare

Vi ricordate le paratie per fermare le esondazioni del lago di Como? Ebbene il Lario non è mai stato così basso e lo sciagurato progetto intanto, ha fatto spendere un sacco di soldi allo Stato, alla Regione e al Comune di Como. Il risultato è che il lungolago da otto anni è inagibile. Bloccato il cantiere, aperte inchieste della magistratura, intervento dell’Anticorruzione. Tutto inutile. Il giornale La Provincia ha lanciato la campagna #rivolgiamoilnostrolago consegnando 60mila cartoline a Palazzo Chigi. Il governo è intervenuto per sbloccare la situazione ma Comune e Regione continuano a litigare. E per il momento esondano solo le chiacchere.

OGGI SU LA PROVINCIA UNA PRIMA PAGINA SPECIALE
E UN INSERTO DI QUATTRO PAGINE DEDICATE ALLO SCANDALO PARATIE


© RIPRODUZIONE RISERVATA