Paura per due bimbe scomparse
Erano a giocare da sole al parco

Tavernola Mobilitazione generale domenica per due amichette di 5 e 7 anni - Erano uscite di casa senza dire nulla a nessuno passando dalla porta sul retro

Paura per due bimbe scomparse Erano a giocare da sole al parco
Maxi mobilitazione di forze dell’ordine domenica a Tavernola
(Foto di archivio)

Evidentemente si ritenevano grandi, tanto da poter decidere in totale autonomia come disporre (a piacimento) delle ore disponibili al pomeriggio del fine settimana. Scegliendo, ad esempio, che la casa e i giochi che avevano in cameretta erano in realtà noiosi, decisamente meno belli e attraenti del parco che nemmeno era troppo distante.

Unico particolare, le due protagoniste di questa storia decisamente insolita avvenuta alla periferia della città, conclusa comunque con il lieto fine che già anticipiamo, hanno appena 5 e 7 anni e sono due amichette che si erano ritrovate in una casa di Tavernola, grazie alla conoscenza che lega i genitori dell’una e dell’altra. I fatti appena riassunti sono avvenuti domenica intorno alle 16.

Le mamme erano fuori

Da quanto è stato possibile ricostruire, le mamme non erano in casa ma erano uscite un attimo, lasciando le figlie ai loro giochi e ai due papà che erano con loro. Le bimbe con strategia e voglia di divertirsi, verrebbe da dire, hanno però deciso ad un certo punto – ovviamente senza avvisare i papà – che volevano andare al parchetto e per farlo sono passate dalla porta sul retro che era chiusa, ma non a chiave.

Dopo circa 20 minuti, quando i papà non hanno più udito i rumori provenire dalla cameretta, sono andati a verificare quello che stava avvenendo e il perché di quell’insolito e inusuale silenzio. Solo allora, con terrore, hanno scoperto che le due bambine non c’erano più, scomparse nel nulla, passando da quella porta sul retro che era aperta.

E’ facile a questo punto capire lo spavento provato dai due genitori presenti in casa che hanno subito allertato anche le rispettive mamme.

L’allarme è stato diramato anche alle forze dell’ordine e in pochi attimi si è aperta la caccia alle due bambine che, come detto, avevano appena 5 e 7 anni. La prima figlia dei padroni di casa, la seconda di amici che erano andati a trovarli per trascorrere insieme qualche ora di domenica.

Il lieto fine

Come detto in avvio, per fortuna (motivo per cui ci siamo concessi anche un po’ di ironia), in questa storia non comune c’è anche il lieto fine.

Le due bambine sono state ritrovate da una delle due mamme, che pare sia riuscita ad arrivare sul posto assieme alle volanti della Questura che ovviamente si erano già messe in strada. Le due bambine erano tranquille in un parchetto vicino a casa, a giocare all’aria aperta con le loro attrazioni preferite. Un istinto di autonomia a dire la verità un poco precoce.

Tutto è finito bene, insomma. Nessuna delle due piccole ha accusato alcun problema e in fondo lo spavento è stato tutto per i genitori. Quello che non si conosce – ma forse è meglio così – è la reazione delle mamme alla vista dei papà che avevano in cura le bimbe, capaci a 5 e 7 anni di fargliela letteralmente sotto il naso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}