San Giovanni, la stazione è quasi pronta  Ma il Comune vuole gli ascensori
Lavori in corso: la stazione San Giovanni è soggetta a ristrutturazione

San Giovanni, la stazione è quasi pronta

Ma il Comune vuole gli ascensori

L’assessore Bella: «Necessario creare un accesso diretto dal piazzale ai binari»

L’ala in ristrutturazione della stazione di San Giovanni riaprirà entro la fine dell’estate guardando al turismo. E l’assessore Bella sogna un nuovo ingresso con gli ascensori. Da mesi sono in corso dei lavori alla parte destra dell’edificio della principale stazione ferroviaria della città, il passaggio per i viaggiatori è sbarrato dalle reti arancioni, si arriva solo fino allo sportello del noleggio auto.

Rfi, la rete ferroviaria italiana, fa sapere che entro settembre un nuovo ambiente verrà restituito ai passeggeri ed in particolare ai turisti. Come da protocollo d’intesa firmato nel 2015 da Rfi e dal Comune di Como, spiega ancora la società, «una parte degli attuali metri quadrati dedicati ai viaggiatori verranno destinati ad un centro servizi, all’interno del quale non sarà possibile effettuare nessuna attività di vendita, ma soltanto di promozione del territorio, del lago e della città».

«Questo ammodernamento dell’ex deposito era stato studiato dal precedente assessorato al turismo – commenta l’assessore alla viabilità Vincenzo Bella – in realtà adesso il nostro primo obiettivo per la stazione San Giovanni è costruire un accesso direttamente dal piazzale. Vogliamo parlare con Rfi di ascensori. I viaggiatori che arrivano da sotto, dal viale principale, devono poter salire in ascensore ai binari, un po’ come succede a Milano in stazione centrale».


© RIPRODUZIONE RISERVATA