Sant’Abbondio, discorso e fascia tricolore  per il vicesindaco leghista
Alessandra Locatelli con la fascia tricolore a Sant’Abbondio

Sant’Abbondio, discorso e fascia tricolore

per il vicesindaco leghista

Intervento di Alessandra Locatelli alla fine della messa in basilica

Como

Novità, martedì sera, nella basilica di Sant’Abbondio: al termine della messa e dopo la benedizione del cero, ha preso la parola per un messaggio di saluto il vicesindaco Alessandra Locatelli (il sindaco Mario Landriscina non si è presentato «per un impegno improrogabile fuori città»).

Di fianco al vescovo e a don Andrea Messaggi, Locatelli ha voluto tra l’altro sottolineare: «Ogni occasione che ci ricordi la nostra identità e la nostra storia ha un valore inestimabile per la conservazione di noi stessi e della nostra società». «È necessario dare valore alla nostra cultura e costruire al meglio il futuro per noi e i nostri figli. Queste sono occasioni per stare vicini e sentirci veramente parte della comunità comasca».

Locatelli, esponente della Lega Nord, indossava la fascia tricolore e al contempo - curiosità notata da alcuni cittadini - braccialetti verdi del suo partito con scritte come “Giovani padani” “Poeti guerrieri di Como” e “Libera Como”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA