Ticket, attenti alla scadenza  L’esenzione va chiesta di nuovo
Lo sportello di riferimento si trova nel monoblocco dell’ex Sant’Anna, in via Napoleona

Ticket, attenti alla scadenza

L’esenzione va chiesta di nuovo

SanitàIl rinnovo non è più automatico, molti non hanno recepito la novità

Bisogna presentare un’autocertificazione entro il 30 giugno. Ecco come fare

Ticket sanitari, da quest’anno non è più automatico il rinnovo di alcune esenzioni. La scadenza inizialmente era stata fissata al 31 marzo, poi c’è stata una proroga e i cittadini hanno tempo fino al prossimo 30 giugno per chiedere il rinnovo.

Una novità importante, non ancora recepita da tutti gli interessati, tanto che l’Ats (ex Asl) ha inviato nelle ultime ore una nota per fare chiarezza.

Le esenzioni interessate, ricordano dagli uffici di via Pessina, sono quelle con i codici E02 (disoccupati e familiari a carico con reddito complessivo lordo non superiore a 8.263,31 euro), E12 (disoccupati iscritti agli elenchi dei centri per l’impiego e familiari a carico, con reddito familiare non superiore a 27.000 euro l’anno), E13 (cittadini in cassa integrazione), E30 ed E40 (soggetti affetti da patologie croniche o rare appartenenti a un nucleo familiare con reddito complessivo non superiore a 46.600 euro)

Il rinnovo si può effettuare, tramite autocertificazione, con una delle seguenti modalità: recandosi agli sportelli di Scelta e revoca della Asst Lariana (via Napoleona); in qualunque farmacia sul territorio regionale (soltanto per le esenzioni E30 ed E40); oppure online registrandosi sul sito fascicolosanitario.regione.lombardia.it.

«Si ricorda - scrive l’Ats - che i cittadini hanno sempre la possibilità di revocare eventuali esenzioni rispetto alle quali ritengano di non avere diritto, presentando apposita dichiarazione agli sportelli di Scelta e revoca della Asst».

«Agli stessi sportelli può essere effettuata - aggiungono dall’Ats - anche l’autocertificazione da parte dei cittadini che ritengano di aver diritto all’esenzione sebbene il ministero dell’Economia e delle Finanze non l’abbia assegnata».


© RIPRODUZIONE RISERVATA