Torna il sole con il vento  Rischio valanghe in montagna
Attenzione in montagna per il rischio valanghe

Torna il sole con il vento

Rischio valanghe in montagna

Condizioni di instabilità del manto nevoso, formazione di lastroni fragili e possibile distacco di masse nevose, con pericolo classificato in 3 marcato.

Da domani, giovedì 28 dicembre. insieme al miglioramento del tempo con l’allontanamento della perturbazione e il ritorno progressivo del sole, è in arrivo forte vento soprattutto in montagna. Molta attenzione, dunque, per chi decide di recarsi sulle vette innevate perchè saranno proprio le raffiche a rendere molto pericolosi i versanti innevati. Ci sarà la possibilità di formazione di lastroni fragili e del distaccamento di valanghe, quindi nonostante il sole, il consiglio lo ripetiamo è quello di fare molta attenzione. Ecco il comunicato della Protezione Civile.

«La Sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia,sulla base delle previsioni meteorologiche emesse da Arpa-Smr, ha confermato la moderata criticità (codice arancione) per rischio neve fino alle ore 8 di domani, giovedì 28 dicembre, sulle zone delle prealpi Bergamasche, l a Valchiavenna, la Valtellina), le prealpi varesine comasche e lecchesi), la Valcamonica e le prealpi Bresciane. La Sala operativa segnala anche codice arancione per rischio vento forte sulle zone omogenee IM-01 (Valchiavenna), IM-04 (Laghi e Prealpi varesine), IM-05 (Laghi e Prealpi occidentali). E’ segnalato invece codice giallo sulle zone omogenee IM-02 (Media e bassa Valtellina), IM-03 (Alta Valtellina), IM-06 (Orobie bergamasche), IM-07 (Valcamonica), IM-08 (Laghi e Prealpi orientali), IM-09 (Nodo idraulico di Milano), IM-12 (Bassa pianura occidentale) e IM-14 (Appenino pavese).

La Sala operativa chiede di segnalare con tempestività eventuali criticità che dovessero presentarsi sul proprio territorio in conseguenza del verificarsi dei fenomeni previsti, telefonando al numero verde della Sala Operativa di Protezione Civile regionale: 800.061.160 o via mail all’indirizzo cfmr@protezionecivile.regione.lombardia.it».

© RIPRODUZIONE RISERVATA