Tornano le mascherine in centro Ma i no vax ignorano l’obbligo
Ieri alle 17.30 si sono accese le prime illuminazioni dei Balocchi in piazza Duomo e piazza Grimoldi

Tornano le mascherine in centro
Ma i no vax ignorano l’obbligo

In vigore ieri l’ordinanza del sindaco per il via dei Balocchi

Mascherina in centro? Più si che no. Una buona parte dei comaschi ha rispettato l’ordinanza sui dispositivi di protezione nelle vie della città murata, nel primo giorno di ritorno dell’obbligo. Chi ha ignorato del tutto le indicazioni sono stati i no Green pass riunito in manifestazione.

La misura è entrata in vigore ieri: soprattutto nei pressi delle casette della Città dei balocchi e nei luoghi più affollati, per esempio piazza Cavour, le persone erano, di fatto, tutte con la mascherina. Invece, nelle vie del centro più lontane dalla kermesse natalizia, i comaschi e i visitatori sono stati meno rigorosi nel rispettare la regola fissata dall’ordinanza firmata venerdì dal sindaco Mario Landriscina. Del tutto ignorato l’obbligo in piazza Verdi, attorno alle 16, in concomitanza con la manifestazione dei no Green pass.

Ieri, intanto, è cominciata formalmente la Città dei Balocchi: durante la mattinata, le prime persone hanno cominciato ad aggirarsi fra le casette, soprattutto in piazza Grimoldi, piazza Verdi e piazza Cavour. In quest’ultima piazza, nel pomeriggio gli organizzatori, dotati di conta persone, hanno controllato il Green pass ai visitatori.

Il momento clou è stata l’illuminazione di piazza Duomo (molti i presenti). Quest’anno, come sottolineato dagli organizzatori, si è decisa una partenza “soft” per i giochi di luce: già da oggi però si aggiungeranno piazza Grimoldi e piazza San Fedele, fino ad arrivare nel prossimo fine settimana al completamento di tutte le illuminazioni, comprese le “Piazze d’artista”, realizzate grazie al progetto di un gruppo di artisti.

Oggi, secondo giorno della Città dei balocchi, si attende un numero di visitatori importante (meteo permettendo). Per i partecipanti, sarà obbligatorio avere il Green pass.


© RIPRODUZIONE RISERVATA