Trovare posteggio non è più un’impresa  Adesso basta accendere lo smartphone
L’ingresso dell’autosilo di via Auguadri

Trovare posteggio non è più un’impresa

Adesso basta accendere lo smartphone

Si chiama Co Vadis il servizio gratuito studiato dal Politecnico per il Comune. In tempo reale indica dove poter trovare un posto libero in sette aree di sosta della città

Città che vai, parcheggio che non trovi. Incredibile a dirsi ma proprio Como dove i parcheggi scarseggiano da qualche giorno rappresenta un’eccezione alla regola generale. Non si parla di tariffe, che in centro restano elevate, ma della possibilità di accedere alla città grazie alla nuova app gratuita per smartphone sviluppata dal Comune insieme al Politecnico con un progetto finanziato dalla regione.

Si chiama CO Vadis, è stata lanciata settimana scorsa, conduce direttamente all’ingresso dei sette parcheggi in struttura o aree attrezzate dentro e fuori dalla convalle con aggiornamento quasi istantaneo dei posti disponibili. Si può scaricare gratuitamente da Google Play o dall’App Store.

L’abbiamo provata in diversi giorni della settimana e funziona. Sono sette le aree di sosta coperte dal servizio.

Si tratta dell’ex zoo (“Centro Lago”), 357 posti e il più richiesto in assoluto, Valduce (515 posti), Auguadri (740), Castelnuovo (440), San Giovanni (182), Sirtori (70, quasi sempre vuoti), Valmulini (630, una cattedrale nel deserto).

Tutti i dettagli sul quotidiano La Provincia in edicola giovedì 30 luglio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA