Un adesivo e la pedicure  diventa di marca
La linguetta si solleva rivelando il vero prodotto

Un adesivo e la pedicure

diventa di marca

Il caso denunciato da una comasca: «Mi hanno spacciato il prodotto per uno del marchio Dottor Scholl»

Dottor Scholl o pedicure serbo croata? L’interrogativo si risolve facilmente, sollevando la “linguetta”... Ovvero un minuscolo adesivo recante il brand dei celeberrimi zoccoli di papà, appiccicato su un marchio un po’ meno noto: “Trgovina”.

La differenza? Senz’altro nel prezzo (15 euro al posto dei 39 dell’originale), ma forse anche nella qualità. A raccontare la sua piccola disavventura di consumatrice, è la signora Claudia, cascata, suo malgrado, nella trappola di uno degli ambulanti che in questi giorni animano la fiera di Pasqua: «Ho trovato tra le bancarelle questo piccolo apparecchio per la pedicure di cui avevo sempre rimandato l’acquisto un po’ frenata dal prezzo. Lo proponevano praticamente alla metà, così ho ceduto e l’ho acquistato. A casa, una volta aperta la confezione, mi sono accorta che lo strumento non recava alcun marchio e che mancavano le batterie indicate sulla confezione. Così, insospettita, ho ricontrollato la confezione e mi sono accorta che il marchio Scholl, in realtà, gli era stato appiccicato sopra».

Il “packaging” è pressoché identico all’originale. Stessi colori, immagine molto simile. Claudia ci è rimasta male, ovviamente, anche se il piccolo apparecchio sembra funzionare: «Posso anche mettere in conto di acquistare in fiera qualcosa che costi meno, ma un conto è farlo con contezza, uno approfittare della buona fede dei clienti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA