Muore folgorato sul tetto del treno  Tragedia alla stazione di Balerna
Como - un treno Tilo (a sinistra)

Muore folgorato sul tetto del treno

Tragedia alla stazione di Balerna

Il dramma lunedì sera a bordo di un convoglio Tilo partito da Como San Giovanni. La vittima era un migrante di origine africana

Un uomo è morto folgorato lunedì sera alla stazione ferroviaria di Balerna, mentre si trovava sul tetto di un treno “Tilo” proveniente dall’Italia, nell’interstizio che separa due vagoni.

Non è ancora stato possibile stabilire con esattezza la dinamica dell’accaduto: si ipotizza che la vittima - senza documenti e di origine africana - possa essere salito sopra il treno di nascosto in territorio italiano. Come riferisce la polizia ticinese, l’uomo è stato” folgorato dalla scarica sprigionatasi dalla linea di contatto delle ferrovie”.

I passeggeri - come riferisce il sito Ticinonline - hanno raccontato di avere sentito tre tonfi sul tetto mentre il treno percorreva la galleria di Monte Olimpino.

Subito dopo Chiasso - il treno era partito alle 18.50 da Como San Giovanni - l’uomo sarebbe rimasto fulminato e avrebbe letteralmente preso fuoco, venendo a contatto con cavi elettrici. Il dramma è stato scoperto alla fermata di Balerna, il treno è stato fermato e il poveretto è stato soccorso. Inutilmente però: è morto poco dopo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA