Viale Innocenzo, doppia novità  In arrivo appartamenti e parcheggi
La fabbrica abbandonata tra viale Innocenzo e via Torriani

Viale Innocenzo, doppia novità

In arrivo appartamenti e parcheggi

Edificio residenziale da 7 piani in via Torriani: depositata la richiesta per costruire. Via Gallio, parere favorevole all’autosilo da 300 posti. A breve il progetto dell’hotel di via Regina

Viale Varese, viale Innocenzo e via Regina Teodolinda: è su questi tre assi paralleli, dove si annidano le principali aree dismesse della città immediatamente a ridosso del centro, che si gioca il destino urbanistico della città.

Una su tutte, la Ticosa, emblematica per il degrado e per essere da quasi quarant’anni senza una destinazione. Ma l’interesse dei privati - che tornano ad investire dopo la crisi degli ultimi anni, sulla spinta anche del peso sempre più crescente del turismo sull’economia locale - guarda anche alle aree circostanti. L’assessore all'Urbanistica Marco Butti annuncia novità proprio in questi settori.

La prima area dismessa che dovrebbe vedere la sistemazione, è quella di via Torriani, 2.900 metri quadrati sui quali l’Immobiliare Torriani Srl ha proposto la realizzazione di una palazzina di sette piani per poco meno di novemila metri cubi di volume. Sono previsti 31 appartamenti.

«Il 19 marzo è stata presentata l’istanza di permesso di costruire per la realizzazione del fabbricato» dice Butti. Il piano attuativo risale ancora al 2010 e scadrà nel 2020. Ma la proprietà è intenzionata a procedere.

La convenzione stipulata nel 2012 prevede una dotazione di posti auto, pertinenti ad ogni unità abitativa, oltre ad una cinquantina di posti, riservati ai residenti della zona (quindi striscia gialla).

«Per favorire la fruizione dei posti auto agli aventi diritto residenti in città murata, dovrà essere garantita l’accessibilità pedonale anche da via Torriani oltre che da viale Innocenzo» si legge ancora nella convenzione. Non sono previste opere o aree di urbanizzazione da cedere al Comune. In dirittura di arrivo anche l’autosilo all’interno del collegio Gallio. «È stato dato parere preliminare favorevole con obbligo interventi di riqualificazione su via Barelli» aggiunge Butti.

Sono previsti 300 posti su sei piani. L’istruttoria deve passare da giunta, commissione e infine consiglio comunale, cui spetta il via libera definitivo. Per ultimo, l’ex Scalo merci, in via Regina Teodolinda, dove l’impresa Nessi&Majocchi vuole realizzare un hotel a tre stelle, con 400 posti auto. Anche qui l’iter è ormai avanzato.

«Dovrebbe essere presentato a breve il progetto definitivo che recepisce parere preliminare per intervento con oltre 400 posti auto, 29 stalli per la sosta dei bus turistici hotel e ristorazione - annuncia Butti - L’ingresso è previsto da via Venini, l’uscita è su via Regina Teodolinda, prima delle dogane».

Nessun progetto in vista invece per altre due aree in zona, la ex Danzas e l’ex Stecav, quest’ultima di proprietà comunale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA