Mercoledì 05 Maggio 2010

Per Picasso si fanno follie:
asta da 106 milioni di dollari

di Barbara Faverio

Battuto ogni record di valutazione per un quadro battuto all'asta. Un dipinto di Pablo Picasso, realizzato in un solo giorno del marzo 1932, "Nu au Plateau de Sculpteur (Nudo, Foglie Verdi e Busto)", è stato venduto per oltre 106 milioni di dollari, un record mondiale per un'opera d'arte all'asta, da Christie's a New York.
Il dipinto raffigura Marie-Therese Walter, l'amante di Picasso. Il profilo dell'artista spagnolo si può riconoscere nello sfondo. Il dipinto, venduto nella serata di inizio delle aste di primavera a New York, ha rotto il record stabilito in febbraio da una scultura di Giacometti,  "Walking Man I", venduta da Sotheby's per 104,3 milioni di dollari. L'asta del quadro si è svolta in appena otto minuti e sei secondi. Sei clienti si sono contesi il dipinto e il compratore se l'è aggiudicato puntando per telefono. Il Picasso da Guinness, esposto al pubblico solo una volta nel 1951, faceva parte della collezione della filantropa di Los Angeles Frances Lasker Brody, morta lo scorso novembre e vedova di un miliardario del settore immobiliare.
Christie's ha avuto l'incarico di vendere opere della sua raccolta questa primavera. Fra gli altri, la collezione comprende pezzi di Matisse, Braque e Giacometti.
<+G_FIRMA>B.Fav.

v.fisogni

© riproduzione riservata

Tags