Sabato 02 Ottobre 2010

Carlotta a "Io Canto" con Scotti
senza voce, danza con la Ponce

APPIANO GENTILE - (g.an.) Non tutto il male, viene per nuocere. L'ha pensato Carlotta Caccamo, dopo la sua partecipazione venerdì sera alla puntata di Io Canto. La dodicenne di Appiano Gentile, selezionata per la trasmissione televisiva di Canale 5, ha infatti dovuto rinunciare, all'ultimo minuto, a cantare, per un'influenza che le ha causato un abbassamento di voce.
Ma quando era ormai rassegnata a restare negli studi per assistere alla trasmissione da spettatrice, ecco il colpo di scena.
Gli autori del programma si sono ricordati che la prima passione della giovane comasca è la danza classica. Così le hanno proposto di apparire al fianco dell'ospite d'onore della serata, la cantante-attrice Lola Ponce. Carlotta, con il suo tutù immacolato, è comparsa nel finale dell'emozionante canzone Don't cry for me Argentina, magistralmente interpretata dalla star argentina. Una decina di secondi che sono bastati a mostrare, al pubblico presente e a quello a casa, la bravura dell'appianese, che non a caso è stata selezionata per entrare a far parte del corpo di ballo dell'Accademia di danza dell'Ucraina a Milano. Ai complimenti da parte del conduttore e di Lola Ponce, Carlotta ha proposto un attimo di timidezza.
Una rarità per lei che ha un carattere forte e volitivo. Ma l'atmosfera “elettrica” magicamente creata dall'esecuzione del motivo, simbolo del paese sud-americano, ha toccato il tasto dei sentimenti. Il sogno di Carlotta di cantare non è comunque svanito. Infatti la comasca, che ha superato una selezione durissima e numerosa, entrerà in gara in una delle prossime puntate. Forse già venerdì. Nel frattempo ha staccato molti punti a suo favore in quella che è la “sua attività” principale. E scusate se è poco...
Guido Anselli

c.colmegna

© riproduzione riservata