Mercoledì 27 Aprile 2011

L'estetica contemporanea
è di casa a Como

Grande fermento alla Fondazione Ratti di Como. Per venerdì29 aprile, ad esempio, sono previsti ben due importanti appuntamenti. È ancora tempo di "La Kunsthalle più bella del mondo", il ciclo di seminari per un migliore rapporto tra arte e contesto socio economico, con l'intento di creare un «progetto per il Centro delle Arti Contemporanee di Como». Alle 18 di venerdì, nella sede della Fondazione, Villa Sucota, in via per Cernobbio,  si terrà il nono incontro dal titolo "Non solo arte". Si discuterà del "formato" della mostra, ma anche del  ruolo del curatore e del display espositivo soprattutto quando la mostra tratta di  moda, design, architettura. Come sempre ospiti prestigiosi arriveranno a Como per l'occasione: Joseph Grima, direttore della rivista "Domus"; Maria Luisa Frisa, fashion curator e direttore del Corso di Laurea in design della moda dell'Università Iuav di Venezia; Deyan Sudjic, direttore del Design Museum di Londra e Carson Chan, studioso di architettura e curatore. Da ognuno, il pubblico potrà ascoltare un diverso punto di vista sull'argomento proposto. In particolare, questo nono inbcontro preciserà i temi pegati alla formazione dei curatori di eventi espositivi. Si ricorda che il responsabile del progetto dell Kunsthalle è Marco De Michelis, Direttore della Fondazione Antonio Ratti, con il coordinamento di Filipa Ramos.Tutti i materiali prodotti costituiranno un archivio aperto, sui siti www.fondazioneratti.org e www.laboratoriocomo.it. Il secondo appuntamento di venerdì, questa volta nello Spazio Culturale Antonio Ratti, nell'ex chiesa di San Francesco a Como sarà la mostra "Ex Voto" di Roberto Coda Zabetta e Filippo Sciascia. I linguaggi dei due artisti si confronteranno nuovamente sul tema specifico della malattia e della "divina" guarigione. In mostra dieci dipinti e un'installazione con una tenda igloo e schermi al plasma realizzati in Italia da Filippo Sciascia e un dipinto di quasi 4 metri e undici sculture di ceramica, con al centro una in bronzo, che Roberto Coda Zabetta ha realizzato in Indonesia. Completa il percorso espositivo un video inedito girato da Niccolò Bernasconi. Per concludere, continuano i preparativi per l'edizione 2011 del Corso Superiore di Arti Visive che si terrà dal 28 giugno al 26 luglio e che avrà come visiting professor Susan Hiller, artista che vive e lavora in Inghilterra dagli anni settanta. Info: infocsav@fondazioneratti.it.

Sara Cerrato

b.faverio

© riproduzione riservata

Tags