Domenica 14 Aprile 2013

Festival del cinema
Ecco le premiazioni

COMO  - Con le premiazioni del concorso "Rivelazioni" si è chiuso in bellezza "Il cinema italiano - 8. festival a Como" con il pubblico dell'Astra che ha incoronato "Pulce non c'è" di Giuseppe Bonito che ha ritirato il riconoscimento dalle mani di Paolo Lipari. Una storia vera che ha toccato numerose corde negli spettatori: il terribile sospetto della pedofilia che grava su un padre di una famiglia che cerca di gestire al meglio una bambina autistica. Le intense interpretazioni di Pippo Del Bono e Marina Massironi, che era arrivata ad accompagnare la pellicola, sono state magnificate dalla credibilità delle giovanissime Francesca Di Benedetto e Ludovica Falda. Una targa indubbiamente meritata.
Il premio delle scuole di cinema - Dreamers di Como e Cisa di Lugano - è andato, invece, a "Dimmi che destino avrò" di Peter Marcias ed è stato ritirato dall'interprete Luli Bitri. E c'è stato anche un premio speciale assegnato dai ragazzi a "Noi non siamo come James Bond" di Mario Balsamo, un titolo che ha diviso i presenti quando è stato proiettato (tratta con levità, per qualcuno con troppa leggerezza, i temi dell'amicizia e della malattia), ma che, oltre a questo riconoscimento tutto comasco, da ieri è anche nelle sale italiane. 
Oggi, domenica, ancora una bella sorpresa con la proiezione del "Pinocchio" di Enzo D'Alò delle 15.30: all'Astra sono invitati tutti, anche senza la tessera di Sguardi, per festeggiare la fine di questo ottavo ciclo.

s.golfari

© riproduzione riservata

Tags