Berlino, un film “made in Como”:  la giustizia di Chiara Bellosi
Daphne Scoccia

Berlino, un film “made in Como”:

la giustizia di Chiara Bellosi

“Palazzo di giustizia” debutterà tra un mese alla prestigiosa rassegna nella sezione Generation

Debutterà tra un mese al 70° Festival del film di Berlino “Palazzo di Giustizia” della comasca Chiara Bellosi

Il lungometraggio è stato selezionato in concorso nella sezione Generation, dedicata ai film sui e per i giovani, della prestigiosa rassegna tedesca, in programma dal 20 febbraio all’1 marzo. Si tratta dell’opera prima di finzione della regista, che si è diplomata in drammaturgia alla scuola Paolo Grassi, ha realizzato un episodio del film collettivo “Che cosa manca” e ha lavorato ad alcuni documentari.

Il film racconta una giornata di ordinaria giustizia in un grande tribunale italiano. Nel cuore del palazzo è in corso un’udienza delicata: sul banco degli imputati un giovane rapinatore e il benzinaio che, durante l’aggressione, ha reagito, sparato e ucciso il complice del delinquente, anch’egli giovanissimo. C’è tutto il rituale del processo con gli interrogatori, ma il film mostra anche e soprattutto ciò che avviene all’esterno dell’aula: i corridoi, gli uffici, il via vai, il rumore, il disordine. Le famiglie degli imputati e delle vittime che restano fuori in attesa.

Il cast comprende Daphne Scoccia (la rivelazione di “Fiore”), Bianca Leonardi, Sarah Short, Nicola Rignanese, Giovanni Anzaldo e Andrea Lattanzi. Le musiche originali sono state composte da Giuseppe Tranquillino Minerva.

“Palazzo di giustizia” è prodotto da Tempesta Film con Rai Cinema in coproduzione con la ticinese con Cinédokké e sarà distribuito nelle sale da Istituto Luce Cinecittà.
Nicola Falcinella


© RIPRODUZIONE RISERVATA